09 luglio 2009

Da Nurtingen a Bad Cannstatt

Questa volta il tempo non è stato clemente, freddo fin dal mattino, nuvoloso, ventoso e quando ha voluto anche piovoso.
Non avevamo grandi ambizioni, la mancanza di allenamento ha cominciato a farsi sentire. L’idea era di arrivare a Stuttgard, Stoccarda per gli amici, culla della Mercedes Benz.
Infatti ci siamo arrivati dopo una galoppata di quasi sessanta chilometri rallegrata da due grossolani errori di itinerario individuati dal fedele GPS Magellan, che ormai ha i suoi anni.
Il problema è che l’errore di itinerario in bicicletta a volte costa qualche centinaio di calorie non programmate.
L’unica cittadina degna di nota è stata Esslingen con il suo duomo tardo-romanico dedicato a S. Dionisio.
La pala dell’altare risale al seicento ma è tratteggiata con colori vivacissimi, assolutamente inconsueti in Italia a quell’epoca. E arriva la folgorazione: il duomo di Esslingen è protestante! A parte la rarità di un altare dipinto in quel tempo in una chiesa evangelica scopriamo quanto avrebbe potuto essere luminosa la pittura del seicento se non avessimo avuto la lugubre Controriforma.
Scomparso l’unico sprazzo di sereno della giornata ripartiamo alla volta di Stoccarda.
Come ci eravamo ripromessi andiamo a ritemprare il fisico provato alle terme di Bad Cannstatt e poco importa se ripariamo in un anonimo albergo vicino alla stazione dei tram.
L terme nella più stretta osservanza romana sono costituite da una vasca di acqua calda e salmastra a 36 gradi affiancata a una fredda e ferruginosa a 18 gradi. Il passaggio dall’una all’altra è un buon succedaneo della sauna; per chi non vuol rischiare ci sono anche due vasche tiepide, alimentate da entrambe le sorgenti, a 30 gradi circa, ma lì non ci si diverte.
La prossima giornata è di riposo con visita della città e pomeriggio di nuovo alle terme.

2 commenti:

tweetie25 ha detto...

Finalemnte un pò di relax per i nostri eroi!! buone terme e città,
besos

Anonimo ha detto...

...ma qui i nostri eroi si sono arenati???
Oggi è 10 luglio e siamo senza notizie: sono già in crisi d'astinenza da viaggio per interposta persona bloggante!
Franca