12 luglio 2006

Vigilia

Partiremo domani. La meta non è così scontata. Le ultime ore sono state le più febbrili. Pochi gli amici che lasciano commenti, molti invece che chiedono ecografie all’ultimo momento. Ma sono un ciclista o un ecografista?
Degli ultimi commenti significativo è quello de Lacosti; grazie per gli auguri. Con te viaggio sempre, sia perché sei mia figlia e ti porto nel cuore, sia perché il primo vero viaggio in bicicletta l’ho fatto con te.
Un giorno o l’altro metterò sul sito le foto di quel viaggio memorabile, durante il quale l’entusiasmo era tanto che non ho avuto neppure il tempo di prendere appunti come ho fatto in seguito.
Poi c’è il commento di Teatrante che si raccomanda che io saluti prima di partire il mio direttore di banca… un po’ sibillino, ma cercherò di viaggiare al risparmio.
Comunque mio caro Teatrante salutami tu il mio direttore, e anche il sindaco e la sua famiglia…
Ora riprendo a preparare i bagagli. Laura non ha ancora capito che la casa non ce la possiamo portare.

1 commento:

laura ha detto...

Caro Dok...., non è vero che tendo a portarmi la "casa" dietro ! Oddio, forse non lesino nelle magliette..., nei cambi intimi..., nei pant da bici..., nei saponi....( anche quello da bucato- dovrò fare o no il bucatino serale?)...ma tutto sommato mi sembra di non esagerare!!Suvvia!!! :-)))
A conti fatti...poi chi porterà le cose più pesanti?? eheheh...t.v.b.
ps: ci vedremo domani? a presto...kisu