25 dicembre 2012

Buon Natale 2012

Santo Natale, una delle ultime cose rimaste Sante, per tradizione e forse per necessità.
Noi tutti, anche chi è laico, abbiamo bisogno di un giorno di pace, anche se non tutti i giorni sappiamo essere uomini di buona volontà.
Non faccio eccezione.
In questo giorno di pace il mio pensiero va ai bambini che in tanti anni ho cercato di accompagnare nell'ultimo viaggio verso la Luce, e alle loro famiglie.
Non è mai stato facile, ma ha dato un senso ai miei giorni.
Poi il pensiero va agli amici, ai colleghi, Pino, Cristiana, Denise, Giusy, Maria Rita, Concetta, e ai giovani pediatri in formazione, Stefania, Marco, Maddalena, Valentina, Roberta, e tutti gli altri specializzandi, alle infermiere, alle ostetriche, ma sono così tanti che non posso nominarli tutti insieme, eppure condividono la mia visione della vita e della scienza inesatta accanto alla quale camminiamo o abbiamo camminato per qualche tempo.
Sono tanti e a tutti penso con gratitudine, ma il cuore è ora per Raffaele, fratello più che amico, che nell'anno passato insieme mi ha arricchito con la sua amicizia.
E come non ricordare Lorenzo Pavone, un maestro della Pediatria Italiana, e le nostre cene sulle pendici dell'Etna...
E tutti gli amici siciliani e la loro ospitalità...
Poi last but not least c'è un augurio per amici e amiche, per chi mi stima, per chi mi vive vicino, ma anche per chi mi ha frainteso; e anche per chi non conosce (o non capisce) la solitudine del dubbio quotidiano.
Buon Natale!

4 commenti:

Mp ha detto...

Averti come amico arrichisce le persone e le rende migliori
E poi lo sai che sei il mio dottore preferito !!!
Auguri Paolo

50.000 ha detto...

Carissima Voce amica, grazie per avermi citato in questa bellissima pagina del suo blog. Sono nel nuovo ospedale di Bergamo a fare la notte. E' il primo commento che Le scrivo... Non oso immaginare cosa succederà domani, come dice Lei "l'aurora boreale"!!
Un abbraccio forte,
Stefy

Carla ha detto...

Sono da poco rientrata al lavoro, e , come ben lei sa, noi mamme parliamo tanto dei nostri bambini...tra le mie colleghe e le mie clienti trovo sempre più mamme che hanno avuto bisogno del suo aiuto per i loro bambini, e tutte sono entusiaste delle sue cure...penso che la gratitudine dei suoi piccoli pazienti sia uno dei regali più belli per la sua professione. Dopo già ci sono le mamme ...ma ogni rosa ha la sua spina!! ;-))
Io pubblicizzo il blog!

Paolo Adamoli ha detto...

@ Carla - Grazie Sciura Carla, in effetti sono uno dei più anziani in circolazione; speriamo di mantenere un po' di lucidità... Comuqnue un caro augurio di buon anno.
@ 50.000 - Grazie Voce Amica; in effetti la mattina precedente il tuo messaggio c'è stata un'aurora fantastica sul lago, ancorchè forse non proprio boreale. In ogni caso non sono riuscito a farti gli auguri per telefono e allora li faccio da qui: buon anno alla patologa neonatale più bella, e fra poco anche la più brava!