07 maggio 2013

Gray Thames Valley - Il mondo silenzioso di Nicholas Quinn - Colin Dexter


Uhm, proseguendo la lettura di questi polizieschi man mano che vengono pubblicati da Sellerio, mi rimane sempre un po' di amaro in bocca anche se un appassionato li legge comunque tutti.
Ehm, va bene un po' di humour britannico, va bene l'atmosfera di queste cittadine un po' grigie, un po' scure con le loro case di mattoni rossi, van bene gli orari desueti e le ferrovie inglesi, ma anche una trama lineare non guasterebbe.
L'ispettore Morse è simpatico e Lewis è la sua fin troppo scontata spalla.
Ma il ritmo volta cala pericolosamente e non bastano i capitoli incalzanti in cui la scena e i protagonisti cambiano repentinamente ogni tre/quattro paragrafi e non sai se ti sei addormentato o ti è mancato qualcosa per seguire un filo logico...
Va bene, nessuno visse felice e contento, ma almeno un finale compiuto non sarebbe stato fuori luogo.

1 commento:

Costantino Dilillo ha detto...

Hai ragione, difficile da leggere e un po' irritante.