21 giugno 2012

In tre in Pronto Soccorso dopo cena


Mr. Hyde – Ma che bella serata! Ieri sera
Paolo è passato in ospedale dopo cena e ha visto tre visite di pronto soccorso: una puntura d’insetto, una “sospetta” cistite e un’orticaria.

Dr. Jekill – In effetti una serata utile socialmente e un po’ diversa; cos’avresti preteso, che un piccolo bambino fosse portato a passeggiare sul lungolago, concedendosi i genitori una turpe serata mondana all’con karaoke in contrappunto, mentre aveva ricevuto una puntura d’insetto dietro l’orecchio destro?

Mr. Hyde – Chissà che prurito!

Dr. Jekill – No neppure un po’; era molto incazzato perché aveva dovuto aspettare in Pronto Soccorso al caldo per 40 minuti inquantocchè nel frattempo era arrivato con l’elisoccorso un signore che aveva tentato di impiccarsi e la puntura d’insetto era finita ingiustamente in second’ordine. Anzi erano incazzati anche i genitori, che avevano dovuto aspettare al caldo.  

Mr. Hyde – All’orticaria era andata meglio: aveva telefonato prima, così Paolo lo ha saputo e ha detto in Pronto Soccorso di farla salire subito.

Dr. Jekill – Chissà che prurito!

Mr. Hyde – No, neppure un po’; l’orticaria durava da tre giorni e ormai stava passando.

Pipistrello ecografista
Dr. Jekill – Oh, povera piccola! E allora perché è arrivata?

Mr. Hyde – Nessuna partita in televisione, nessuna voglia di sesso con questo caldo, l’adsl on funzionava, libri in casa non ne avevano, giornali non ne leggono, la radio non gli piace, avevano già cenato, erano troppo stanchi per concedersi una passeggiata sul lungolago. Ma “capperi”! Come devono passare la serata due genitori sul lago? Andando in Pronto Soccorso; almeno lì c’è movimento…

Dr. Jekill – Sì, ieri sera c’era la movida, bisogna riconoscerlo. Nel corridoio dell’ostetricia c’erano ancora nonni e nonne di neonati alle 22.

Dr. Hyde – E cosa volevano? Mah… I neonati dormivano; ma i parenti sbirciavano anche nelle camere della ginecologia, le camere del mistero, dove le donne purgano i peccati della carne.

Dr. Jekill – Basta cazzate di mattina presto! E quella con la cistite sospetta? Paolo le ha fatto un’ecografia, povera piccola?

Mr. Hyde – Sì i genitori avrebbero voluto e preteso, ma io ho suggerito di essere irremovibile; ci mettiamo a fare ecografie anche dopo cena?
Era mercoledì, era dalle nove del mattino che faceva ecografie; ancora un po' alle scapole del gobbo sarebbero spuntate grifagne ali di pipistrello!  

Dr. Jekill – A Milano per un’ecografia si aspettano dai due ai sei mesi. Qui c’è una lista d’attesa che va sui cinque giorni. Come si fa ad aspettare cinque lunghi giorni con una bambina a cui arde la farfallina come falena incautamente avventuratasi su fiamma di candela in veranda?

Mr. Hyde – Si va in Pronto Soccorso. Non è lì che curano le urgenze?

3 commenti:

Davide Frana ha detto...

...aspetto con ansia la prossima puntata !! :-)

Anonimo ha detto...

...pensa ai poveracci che lavorano qui al S. Camillo!!!
Franca

Carla ha detto...

anche io aspetto la prossima puntata!!
e mi raccomando mi capitasse di venire in Pronto per motivi del genere MI SGRIDI!!!!!